"Se vogliamo prevedere il futuro della matematica, la via da seguire è quella di studiare la storia e le attuali condizioni della nostra scienza."

Henri Poincaré

Simpatematica > Indice degli articoli > Gaffe da evitare
 

Home

Presentazione
Breve nota introduttiva sul sito e sull'autore.

Indice degli articoli
Biografie, opinioni, divulgazione, recensioni...

Giochi
Giochi logico-matematici: dalle parole ai fatti!

MATTEmatica
Barzellette, vignette e comicherie varie sulla matematica.

Links
Segnalazione ragionata della matematica in rete.

Gaffe da evitare secondo Gian Carlo Rota

Sono in molti ad affannarsi per promuovere l'immagine della matematica, ma evidentemente non è che si riesca ad ottenere un granchè, visto la rapidità con cui decresce il numero di studenti universitari. Gian Carlo Rota, scrivendo l'introduzione a "La matematica del novecento" di Piergiorgio Odifreddi, individua alcune gaffe che "portano i sedicenti difensori della matematica ad inciamparsi nei propri piedi." Riporto alcuni degli slogan contestati.

"Il mio consiglio è di evitare accuratamente la ripetizione delle seguenti gaffe:

La matematica è divertente
La matematica è divertente da imparare per coloro che la amano, cioè per una trascurabile minoranza delle persone istruite. Per la stragrande maggioranza, invece, imparare la matematica è un'attività faticosa, difficile e artificiale, che quasi tutti preferirebbero evitare. Non si aiuta certo la propria causa coniando uno slogan basato su una così spudorata menzogna.

La matematica è meravigliosa
Anche qui, la bellezza della matematica risplende solo agli occhi di chi la fa. Purtroppo, l'insegnamento della matematica è ormai caduto a livelli di incompetenza francamente impensabili per un mondo tecnologico. Pochissimi insegnanti sanno comunicare la bellezza della matematica ai loro studenti, e molti di quelli che potrebbero preferiscono, comprensibilmente, dedicarsi ad attività meno frustranti dell'insegnamento. Meglio lasciar cadere anche questo slogan.

La matematica è come la musica
Questa mi piacerebbe crederla. Bisogna però costatare che ci sono molti più studenti di musica che di matematica, benchè la probabilità di fare la fame o di essere disoccupati sia molto più alta fra i musicisti che fra i matematici. Dunque, le due professioni devono essere piuttosto differenti fra loro.

La matematica è la regina delle scienze
Di questo invece sono profondamente convinto. Sfortunatamente, i matrimoni si fanno in due: lo slogan sarebbe credibile solo se anche gli altri scienziati fossero d'accordo, cosa che non passa loro neppure per la testa. Anzi, tutti cercano di accaparrarsi gli insegnamenti di matematica, dagli ingegneri ai fisici, dai chimici ai biologi, e i matematici rimangono a spasso. Quando riconquisteremo un pò di rispetto, per non parlare di qualche posto di lavoro?"

torna all'indice degli articoli <<<

 
ottimizato per la visualizzazione 800x600
sito non a scopo di lucro - non si intende violare alcuna legge sul copyright
per info e suggerimenti scrivi al
webmaster